Articoli

Stampa

15° GIORNATA: AICS Forlì - Guelfo Basket 51-72

 
AICS Forlì: Grossi 0, Fumagalli 19, Mariani ne, Ruffini 0, Guaglione 4, Cantore 10, Cortini 5, Gaiotti 3, Zamagni 2, Zannoni 9, Pusateri 0, Ferri 0.  All. Chiadini
 
Guelfo Basket: Vastola 7, Gianasi 0, Baccarini 10, Caprara 13, Bernabini 4, Bacci 0, Miceli 0, Ventura 0, Minghetti 3, D'Andola 7, Giordani 17, Paluan 10.  All. Serio
 
Arbitri: Sig.i Toksoy e Vizzini
 
Parziali: 13-15;  26-31;  38-50;  51-72.
 
 
La serata visto la temperatura ha più del pimaverile, ma il Guelfo Basket archiviando la pratica AICS si laurea Campione d'Inverno. Titolo platonico, ma sicuramente un buon segnale...
La partita dura i primi 2 quarti: un Giordani incontenibile arriva subito in doppia cifra ma, prima l'eterno Fumagalli e poi Zannoni riescono comunque a tenere Forlì a contatto. Dopo l'intervallo i ragazzi di Serio cambiano marcia che grazie alla buona difesa, trovano poi soluzioni più fluide in attacco con Baccarini e Caprara. Il vantaggio, non tornerà più sotto i 10 punti.
 
MVP: Ancora una volta Giordani ha dimostrato che in questa categoria può essere un lusso.
 
Prossimo appuntamento: inizia il girone di ritorno, venerdì 23 alle ore 21,00 al PalaMarchetti contro la Scuola Basket Ferrara.
 
 
 
E ora, facciamo una chiacchierata con Capitan D'Andola...
 
- A inizio stagione, soprattutto visto gli infortuni, avresti ipotizzato di finire il girone di andata in testa?
"Inizialmente ero sicuro che come gruppo avremmo fatto bene, l'intensità durante gli allenamenti dava a tutti la convinzione sempre più forte del nostro potenziale. Quindi ci poteva stare anche il primo posto"
 
- Come hai trovato il livello di questa serie D?
"Penso che il livello della Serie D stia aumentando di anno in anno. Giocatori di altre categorie scendono per svariati motivi e società con vivai importanti mandano i loro giovani a fare esperienza"
 
- Dall'anno scorso sono stati inseriti giocatori nuovi, e soprattutto un coach nuovo. Cos'è cambiato?
"Non saprei esattamente cosa sia cambiato. Sia i miei compagni che il vecchio allenatore sapevano il fatto loro, ma la cosa certa è che tutti stiamo remando nella stessa direzione"
 
- Pensi che la classifica rispecchi i veri valori delle squadre? E chi temi di più?
"Fino a quando lavoriamo e ci divertiamo assieme, la vetta della classifica è super meritata. Come dicevo prima, le squadre si sono tutte rinforzate e l'Olimpia, Altedo e Riccione credo siano le dirette avversarie al primato in classifica"
 
- Obiettivo finale?
"A noi piace restare lassù, poi a maggio si vedrà..."