Stampa

ALESSANDRO TROMBETTI È UN NUOVO GIOCATORE DEL GUELFO BASKET!

Il DS Caprara non si ferma mai e piazza il colpo di mercato che dovrebbe chiudere il roster per la nuova stagione. Per l'ala bolognese classe 1981 è un gradito ritorno al PalaMarchetti dove aveva già giocato la stagione 2007/2008 con l'Hercolani Basket raggiungendo la finale playoff persa poi con Recanati.
Alessandro arriva da 4 stagioni a Castenaso dove ha viaggiato complessivamente a 17,8 punti di media con un massimo di 20,3 nella stagione 2015/2016 e aggiunge un'altra bocca da fuoco alla formazioni di Serio potendo occupare entrambe le posizioni di ala a seconda dei quintetti schierati.
 
 
Guelfo Basket TrombettiCiao Alessandro e benvenuto a Castel Guelfo...dopo i corteggiamenti cominciati durante la scorsa estate finalmente ora sei approdato alla corte di coach Serio tornando a giocare in C Gold. Cosa ti ha portato ad accettare la proposta del Guelfo? 
 
La proposta mi ha entusiasmato fin da subito e torno a Castel Guelfo dopo la stagione 2007-2008 che ci portò ad un passo dalla serie B con la sconfitta in finale 3-1 contro Recanati. In quella squadra giocava anche Simone Gualandi che adesso ritrovo con enorme piacere come assistente di Serio. Ho bellissimi ricordi di tutto l'ambiente e questo è stato senz'altro un elemento fondamentale per la mia scelta, oltre alla grande voglia di rimettermi in gioco in quella che sarà (probabilmente vista l'età purtroppo) una delle ultime esperienze a livello personale. Permettimi di ringraziare tutta la ASD Pallacanestro Castenaso davvero di cuore per questi ultimi 4 anni insieme ricordando, in particolare, la bellissima promozione in C Gold del 2014 ed il 7°posto della stagione successiva (Andrea e Viviana Castelli, Claudio Ventura, Gigi Campone e Giulio Collina per tutto quello che fanno). 
 
Arrivi al PalaMarchetti nel momento in cui il tuo grande amico Venturoli lascia. Ti avrà sicuramente parlato dell'ambiente e del calore del pubblico guelfese. È stato di supporto nella decisione o sono bastate le parole e i progetti del DS Caprara?
Questo è purtroppo l'unico rammarico. Non poter tornare a giocare insieme ad un amico fraterno, con il quale abbiamo condiviso tanto in campo e fuori. Sarebbe stato bello chiudere insieme. Ventu ha speso solo bellissime parole su tutto l'ambiente e su tutti voi, oltre che sul pubblico sempre numeroso e caloroso (ma di questo me ne ero accorto nelle varie occasioni che ci siamo incontrati da avversari in cui se non ricordo male MAI siamo riusciti ad uscire dal campo vittoriosi). Spero che i tifosi continueranno a seguirci con lo stesso calore anche il prossimo anno perchè sono realmente il sesto uomo in campo e la carica di Marco (Caprara) e del coach hanno completato l'opera. 
 
Conosci ovviamente tutti i giocatori della squadra ma secondo te chi potrà essere il giocatore cardine della nuova annata?
Credo, anzi sono convinto, che la differenza la farà tutto il gruppo e la voglia di vincere e di soffrire in un campionato che si profila davvero di alto livello. A questo proposito farò di tutto per inserirmi in punta di piedi in un gruppo già solido e vincente cercando di mettermi a disposizione fin dal primo giorno. 
 
Arrivando a parlare del prossimo campionato quali sono le squadre che si daranno battaglia per le prime posizioni della classifica?
Credo che ci potranno essere 4/5 squadre (ad oggi) a lottare per le primissime posizioni e la promozione in serie B (Ozzano, Imola, Salus, Bologna Basket, Fiorenzuola), ma immagino davvero un campionato con pochissimi risultati scontati in partenza. 
 
Guardando solo il Guelfo quale potrebbe essere secondo te l'obiettivo stagionale più realistico per i giallo-blu visto le 8 formazioni che andranno ai playoff e le restanti 6 tutte ai playout?
E' sempre difficile fare dei pronostici ma la forza e la solidità di questo gruppo, in cui io e gli altri nuovi dovremo essere bravi ad inserirci e portare il nostro contributo può consentire, realisticamente, di lottare per un piazzamento nelle prime 8. So che sarà molto molto difficile e ci sarà da soffrire tanto ma sarebbe senz'altro molto bello poter festeggiare un traguardo del genere insieme. 
 
 
Non ci resta quindi che augurare un grosso in bocca al lupo al neo arrivato Alessandro e...#GOLDiamocela