Stampa

Partita spericolata

Guelfo Basket - Academy Basket Fidenza 82-73 (19-26; 37-46; 55-59)  

Guelfo Basket: Bernabini 16, Rebeggiani ne, Baccarini 4, Grillini 3, Colli ne, Bitti ne, Musolesi 11, Santini 5, Pieri 2, Casagrande 15, Govi 4, Trombetti 22.  All. Serio  

Academy Fidenza: Barga 8, Tardivi 6, Della Giusta,  Dimitrovic 4, Giani 8, Bricchi ne, Baiardo 13, Morciano 12, Diop Gaye 8, Longoni 14.  All. Zanardi.    

Arbitri: Sig. Gasperini e Dragicevic

Al Guelfo Basket ultimamente piace complicarsi la vita con partenze ad handicap vedi le partite con BSL San Lazzaro o Pontevecchio, squadre sulla carta e in classifica sotto il Guelfo. Ma se fai la stessa cosa con l’Academy Fidenza il recupero è tutt’altro che scontato.
I padroni di casa infatti regalano tutto il primo tempo e i parmensi gentilmente ringraziano andando ripetutamente al ferro trovando il più delle volte l’area sgombera (1º tempo: 70% da 2 punti!!!). Si inizia con un 0-6, dopo 2 minuti e 3 palle perse il Guelfo riesce a tirare per la prima volta per poi accorciare sul 5-6 ma poi Morciano e Longoni riallungano portando Fidenza a +13 dopo 5 minuti. Solo la vena realizzativa di Casagrande e qualche canestro di Trombetti impediscono agli ospiti di ampliare il divario che comunque potrebbe essere ben maggiore se Fidenza approfittasse di tutti gli errori dei padroni di casa. Infatti per il Guelfo si può dire sia un lusso andare alla pausa lunga sotto di 9 punti... Le urla di coach Serio rimbombano nello spogliatoio, ma impiegheranno un altro quarto per inculcarsi bene nella testa dei suoi giocatori. Intanto le maglie difensive cominciano a stringersi e Diop Gaye limitato ai minimi termini. Rimane il problema dei rimbalzi in attacco dove anche i piccoli Barga e Longoni riescono con la loro fisicità a regalare quei secondi e terzi tiri (2 triple di Baiardo) che respingono i guelfesi ogni qualvolta che si avvicinano a una lunghezza. Fidenza così chiude anche la 3ª frazione avanti ma il vantaggio è sceso a 4 punti. 
L’ultimo periodo inizia con una tegola per coach Zanardi: Morciano mette male la caviglia durante un contrasto a rimbalzo, uscirà dal parquet e non entrerà più. A 5 minuti dal termine Bernabini a suon di triple e contropiedi regala ai padroni di casa il sorpasso, l’allungo ma soprattutto l’inerzia dell’incontro che ancora Baiardo e Diop Gaye provano a tenere aperto ma oramai i buoi sono scappati...
 
Un Guelfo a due facce ha la meglio su una Fidenza ostica che era riuscita a interpretare meglio il metro arbitrale molto permissivo (28 falli totali fischiati) fino a quando Bernabini non decide di portare a casa il foglio rosa...