Stampa

Virtus implacabile

Virtus Spes Imola - Guelfo Basket 97-65 (34-21; 56-39; 84-60)  

Virtus Imola: Dal Pozzo 5, Dal Fiume 9, Boero 13, Nucci 18, Creti,  Casadei 12, Ranocchi 23, Sassi, Sangiorgi 8, Źhytharyuk 9.  All. Tassinari.  

Guelfo Basket: Bernabini 9, Rebeggiani ne, Baccarini 9; Grillini 19, Bitti 4, Musolesi 1, Santini 3, Pieri 3, Casagrande 6, Govi 7, Trombetti 4. All. Serio.  

Arbitri: Sig. Brini e Sig.ina Bettini  

La tavola delle grandi occasioni era stata apparecchiata a dovere: il derby tra la capolista e la sorpresa del campionato; Serio, Pieri e Grillini che rientrano per la prima volta al Ruggi da ex; una splendida cornice di pubblico non certo da Serie C con annessa coreografia dei tifosi guelfesi durante la presentazione...

Dopo 2 minuti Ranocchi in penetrazione sblocca la partita, Bernabini la pareggia con 2 liberi, poi Ranocchi da 3 e ancora Bernabini per il 5-4. Ma poi le bocche da fuoco virtussine si accendono e in un amen confezionano un parziale di 10-0 con 2 triple di Boero e una di Dal Fiume. Il break giallonero viene interrotto da 7 punti consecutivi di Grillini ma Dal Fiume e Ranocchi allungano nuovamente con una tripla a testa. Casagrande cerca di mettersi in partita con 2 tiri dei suoi prima che Ranocchi (ancora lui) piazzi una pazzesca tripla sulla sirena di fine 1º quarto. La 3ª per lui, la 7ª di squadra su 10 tentativi, cifre da capogiro.  Il 2º quarto si apre con Bernabini e Trombetti che provano a riaprire la contesa ma ogni volta Casadei e Sangiorgi e naturalmente Ranocchi respingono gli attacchi e addirittura allargano il divario fino al +17 dell’intervallo.  La partita potrebbe tranquillamente chiudersi qui ma per la gioia dei padroni di casa e sfortuna dei guelfesi ci sono altri 2 quarti. Nucci, unico virtussino fino a quel momento impalpabile, ne approfitta per sistemare il proprio tabellino grazie anche a un Guelfo che mentalmente non c’è più: si nota anche da come i gialloblù cambiano le pur buone percentuali ai liberi del primo tempo a quelle disastrose del secondo.  

Assoluto mattatore della serata Ranocchi che con 23 punti in 25 minuti (19 dei quali nel solo primo tempo) porta l’inerzia e soprattutto il referto rosa in casa giallonera.

Il 2017 si chiude con un -32 sicuramente maldigeribile ma che non può cancellare un’annata eccezionale che ha portato prima il Guelfo Basket a una splendida promozione in C Gold per poi dimostrare di poterci stare alla grande (attualmente 5ª in piena zona playoff). Ora il campionato si ferma per le vacanze natalizie, ma tra allenamenti e qualche piatto di tortellini si preparerà all’ultimo turno del girone di andata in programma nel weekend della Befana.